Wardrobe: How to organize a perfect closet

How to build a perfect wardrobe: tips and rules by two queens of closets: Melanie Fascitelli of Clos-ette and Elika Gibbs of Practical Princess

It is reckoned that women use 80% of their wardrobe space for 20% of what they need to then be overcome by hastily stowed away crushed items, things that are too big, too small or out of fashion. If dressing in an impromptu way is the first and the most common symptom of a desperate need to reorganise your clothes, home or boyfriend, it can also be the stimulus to update your wardrobe in a healthy and sane way. Not to mention the remains of compulsive shopping expeditions that are still displayed optimistically, often with the label still attached. Just bear in mind, if you have been thinking about it for a while or if you have had a sudden illumination, that there are people specialised in wardrobes, both in their contents (like PracticalPrincess) or containers (like Clos-ette) which can revolutionise your existence. This is what they told us.

Halfway between a stylist and a personal shopper, gifted with a strong human affinity and a capacity to organise outside the norm, Elika Gibbs of Practical Princess is a sincere (and ruthless) friend who we would all like to have. It is with good reason she has become a help that people like Tamara Mellon, founder of Jimmy Choo, Camilla Al Fayed, the Ecclestone sisters, and Kate Moss can’t do without. ‘My work involves organising the wardrobes of my clients, helping them also to style and to shop’ says Elika. ‘In the first meeting, I gather all the information that I need regarding age, lifestyle, tastes and habits of my client. Once I have looked at the wardrobe, I then proceed to arrange all the items and then select in a rigorous way what to keep and what to eliminate. Any gaps are filled by a bit of targeted shopping in order to purchase the must have of the season. I finish off by hanging things up and tidily folding items according to type, pattern, colour.’ Elika believes that ‘the large part of women’s closets are so disorganised that it stops them from dressing in a well groomed way and from shopping in a sensible way. If clothes were folded, hung up, ordered by type, colour, pattern it would be easy to combine them and at a glance you would be able to tell what is missing and therefore what to buy.’

In this regard it is fundamental ‘never to keep in your wardrobe something that does not suit you anymore or something out of fashion, because it is no use’. If you apply the principle that ‘less is more’ in this way you can create a wardrobe based on items that never go out of fashion and that are easy to mix, fashionable and suitable for your physique and your way of life. According to Elika, the beneficial effects of this process are multiple: ‘you won’t waste time getting dressed, you will look after your outfits better and you will continue to love your clothes, whereas previously you detested them because they were unwearable and creased’. And what of all the stuff that is thrown away, I hear you ask? If it is of sentimental value you can photograph it, archive it and save it elsewhere. Elika and her staff are also exceptional in cataloguing and for this reason their service is often sought after when relocating, archiving a valuable wardrobe, or reorganising a loft. On their website you can find out everything about their service and for those who crave order, the items that are required to organise wardrobes.

Years as fashion editor and stylist for prestigious names, years in PR and a lifetime of travelling, have given Melanie Charlton Frascitelli of Clos-ette a taste for fashion, a critical eye and a vast organisational lucidity. Her team of interior designers, fashion consultants, lifestyle experts and her own capacities, make her the problem solver of walk-in closets. ‘I wanted to create the most beautiful dressing room, the most organised and innovative possible. For this reason I created Clos-ette which for the last ten years has designed walk-in closets for celebrities,’ Melanie tells us. ‘Our objective is always to create a perfectly personalised space, for the image of the client, be it male or female. We are not put off by anything – from the dressing room for the legendary Michael Jordan, with adjoining room for golf equipment, to a princess room in pink quartz, up to a room for jewellery identical to the boutique of Harry Winston on 5th Avenue in New York’.

They are so used to the quirkiest request that they are able to provide any type of service or gadget in the closets of dressing rooms, from crystal cocktail bars to completely hidden laundry rooms’. After a first meeting to understand what the client wants, the next step is to catalogue the items in the wardrobe, which is essential in order to create spaces and the ideal closet. Once a functional design has been made, the next step in the process is to choose colour, doorknobs, mirrors, lighting etc. Besides offering this very exclusive type of consultation, in 2011 Melanie created a line of objects to help us organise our wardrobes on our own. The Clos-ette Too line includes functional and aesthetically appealing equipment: brightly coloured and different sized hangers, as well as dividers for shelves, dust covers, jewellery holders. These are sold online on the website together with the book ‘The Ultimate Guide to Organising your Closet with Style’) full of tips and secrets to help you transform your cupboard into your favourite boutique!

Non importa se non avete migliaia di scarpe come Imelda Marcos, o un guardaroba da celebrity in WolrdTour, una cosa dovete ammetterla: un aiutino per sistemare l’armadio non sarebbe poi tanto male.

Afflitte da capi stropicciati, mal riposti, passati di taglia o di moda, è stimato che noi donne utilizziamo il 20% del nostro guardaroba per l’80% del tempo. E se vestirsi a caso è il primo e più banale sintomo di un armadio da riorganizzare, il cambio di stagione, di casa o di fidanzato, può essere lo stimolo di un refresh totale e salutare. Senza parlare naturalmente dei bottini delle razzie da shopping compulsivo, che fanno ancora bella mostra di sé nei nostri armadi con tanto di cartellino attaccato. Che lo stiate meditando da tempo, dunque, o vi sia venuta un’illuminazione istantanea, sappiate che esistono dei veri e propri guru del guardaroba, sia che si occupino del contenuto (come PracticalPrincess) che del contenitore (come Clos-ette), pronti a risolvervi la vita. Ecco che cosa ci hanno raccontato.

PRACTICAL PRINCESS

Figura intermedia tra una stylist e una personal shopper, dotata di una forte sensibilità umana e una capacità organizzativa fuori dal normale, Elika Gibbs è l’amica sincera (e spietata) che tutte vorremmo avere. Non per niente è diventata un aiuto insostituibile per celebrities del calibro di Tamara Mellon, fondatrice di Jimmy Choo, Camilla Al Fayed, le sorelle Ecclestone, Kate Moss.

‘Il mio lavoro consiste nell’organizzare il guardaroba delle mie clienti, aiutandole anche nello styling e nello shopping’ dice Elika. ‘Nel primo consulto raccolgo tutte le informazioni che mi servono circa l’età, lo stile di vita, i gusti e le abitudini della cliente. Visto il guardaroba, si procede alla prova sistematica di tutti i capi e alla cernita SEVERA di quelli da tenere e da scartare. Si colmano poi le lacune con uno shopping mirato ad acquistare i must-have di stagione. Infine si riappende e si piega ordinando per genere, motivi, colore’. Elika parte dal presupposto che ‘i guardaroba femminili sono per lo più totalmente disorganizzati, il che impedisce di vestirsi in modo curato e di fare uno shopping sensato. Se i capi fossero piegati, appesi, ordinati per genere, colore, motivo, sarebbe facile abbinarli tra loro e, ad una sola occhiata, si vedrebbe cosa manca e quindi cosa comprare’. A questo proposito è fondamentale ‘non tenere MAI nell’armadio qualcosa che non sta più bene o fuori moda, perché NON serve’. Applicando fedelmente il principio per cui ‘less is more’ si arriverà così a creare un guardaroba basato su capi evergreen facilmente mixabili tra loro, tutti in tendenza e adatti al fisico e alle proprie abitudini.

Secondo Elika, gli effetti benefici di questa operazione sono molteplici: ‘non perderete tempo a vestirvi, curerete maggiormente gli outfit, e vi ri-innamorerete dei vostri vestiti, precedentemente odiati perché immettibili e stropicciati’. E tutto ciò che che va scartato, chiederete voi? Se ha valore affettivo, si può benissimo fotografare, archiviare e conservare altrove. Elika e il suo staff sono eccezionali anche in questa fase di catalogazione, per questo motivo il loro servizio viene spesso richiesto in caso di trasloco, archiviazione di guardaroba vintage di pregio, ri-organizzazione di soffitte. Sul sito troverete tutte le informazioni sul servizio e, per le patite dell’ordine, gli articoli necessari all’organizzazione del vostro armadio.

 

 

CLOS-ETTE

La lunga esperienza da fashion editor e stylist per testate prestigiose, il lavoro nel mondo delle pubbliche relazioni e una vita di viaggi e spostamenti hanno dato a Melanie Charlton Fascitelli il gusto per la moda, l’occhio critico e una grandissima lucidità organizzativa. Una vera e propria problem solver delle cabine armadio, anche grazie al suo staff di interior designers, fashion consultants, esperti di lifestyle.

‘Volevo creare la dressing room più bella del mondo, la più organizzata ed innovativa possibile. Per questo ho fondato Clos-ette, che da dieci anni disegna le cabine armadio delle star’, racconta Melanie. ‘Il nostro obiettivo è sempre stato quello di realizzare uno spazio totalmente personalizzato, ad immagine e somiglianza del cliente, uomo o donna che sia. Dalla dressing room per il mitico Michael Jordan, con sala per attrezzature da golf annessa, ad uno spazio principesco totalmente in quarzo rosa, fino ad una sala gioielli identica alla boutique di Harry Winston sulla 5th Avenue a New York, non ci spaventiamo davanti a nulla’. Sono così abituati alle richieste più strane tanto da essere in grado di inserire nella dressing room, abilmente nascosto negli armadi, ogni tipo di servizio o gadget: dal cocktail bar in cristallo ad intere lavanderie, completamente a scomparsa’. Dopo il primo incontro per capire le esigenze del cliente si passa alla catalogazione del suo guardaroba, indispensabile per poter meglio distribuire gli spazi e creare la cabina armadio ideale. Disegnato il guardaroba in modo funzionale, si passa poi alle scelte di carattere estetico: colore, pomelli, specchi, illuminazione etc.

Oltre ad offrire questo genere di consulenza, estremamente esclusivo, nel 2011 Melanie ha creato una linea di articoli per organizzare da sole l’armadio. La linea Clos-etteToo comprende strumenti funzionali, e belli esteticamente: ometti colorati e di misure differenti, ma anche separè per i ripiani, buste antipolvere, astucci per i gioielli. Questi articoli in vendita online sul sito, insieme al suo libro (The Ultimate Guide to Organizing your Closet with Style) ricco di suggerimenti e segreti, vi aiuteranno a trasformare il vostro armadio nella vostra boutique favorita!

Info: clos-ette.com

 

 

Be first to comment