Jeans: ogni forma del corpo ha il suo modello

Come scegliere il perfetto paio di jeans. Regole e consigli.

I jeans. Protagonisti di traumatici ricordi adolescenziali (tutte noi ricordiamo gli sgraziati saltelli, le più fantasiose contorsioni e gli opinabili stratagemmi che architettavamo per infilarli), unici veri testimoni dei successi ottenuti grazie all’ultima dieta (“Sono riuscita ad entrare nei miei jeans dell’87!”), sdoganati dal galateo del dress code (nel 2008 Diane Kruger si presentò ad una première fasciata da un paio di strettissimi Acne), sono diventati un vero e proprio must del guardaroba femminile. Seguendo la dilagante mania secondo cui i jeans vengono considerati – non meno di borse e scarpe – come un irrinunciabile accessorio, i brand si sono velocemente moltiplicati, insieme a forme, modelli, e lavaggi. La ricerca del paio perfetto è quindi diventata un’impresa che richiede conoscenze mirate ed approfondite, costanza, determinazione e una discreta dose di buon senso. Purtroppo infatti, poche cose stanno male addosso come un paio di jeans completamente sbagliato. Di seguito vi proponiamo una piccola ma esauriente guida all’acquisto, sperando che possa esservi utile in quei difficili momenti di sconforto cosmico all’interno del camerino.

STRAIGHT LEG E’ un modello che comuni mortali e neofiti definirebbero “normale”, e in effetti è una spiegazione abbastanza azzeccata.Vita non eccessivamente bassa, gamba dritta e taglio lineare, sta bene praticamente a tutte. Adatto in particolar modo alle ragazze “curvy”, fascia la figura senza strizzare, minimizza i difetti ed esalta le proporzioni. Un tessuto più pesante con una piccola componente di stretch vi aiuterà a definire meglio la struttura, scongiurando eventuali ed antipatici “trasbordi” di rotolini dai fianchi. Scegliete un lavaggio scuro e classico, che, come direbbe la nonna, “sfina” e inoltre vi permetterà di indossarli in ogni occasione.

HIGH WAISTED Il modello a vita alta è tornato in voga qualche anno fa, riportando alla memoria il fitting strepitoso della Charlie’s Angels Farrah Fawcett. E’ un modello di jeans perfetto per le ragazze “pear shape” con vitino di vespa e derrière importante, sottolinea magistralmente i punti di forza, riequilibra le proporzioni delle curve e porta lo sguardo a focalizzarsi sulla linea perfetta di vita e fianchi. Se avete gambe molto lunghe optate per un modello di ispirazione eighties (i Levi’s 501 fanno ancora storia), da preferire in un lavaggio chiaro o scolorito. Se invece siete più bassine, vanno benissimo i tagli “midi bootcut” che, allargandosi leggermente dal ginocchio in giù, aiutano a slanciare le figura. Attenzione ai modelli senza tasche: non sono particolarmente appropriati per valorizzare curve alla Beyoncé e si rischia il temibile effetto “insaccato”.

SKINNY Questione spinosa, quella degli skinny, che spopolano ormai da una decina d’anni e sono diventati la divisa d’ordinanza di it girl e modelle. Jeans dal fitting stretto e fasciante, sembrano fatti apposta per evidenziare senza pietà anche il più minuscolo buchino di cellulite. Sono quindi adatti solo ed esclusivamente a ragazze – l’altezza non ha alcuna importanza – minute, magre e toniche. Tuttavia, soprattutto se avete finito il liceo da qualche anno, sarebbe meglio lasciar perdere i modelli a vita bassissima/inguinale per evitare involontarie ma spiacevoli panoramiche del vostro didietro ogni volta che vi sedete o abbassate. Sbizzarritevi pure con i lavaggi: chiaro, scuro, delavé…

BOYFRIEND E’ facilmente intuibile dal nome: i boyfriend sono quei jeans che sembrano rubati dall’armadio del vostro ragazzo, e a volte è davvero così! Larghi, sformati, consumati e a vita bassa, sono molto difficili da indossare senza scadere in un’apparente sciatteria. Perfetti per ragazze altissime, longilinee e dal fisico androgino, sono assolutamente da evitare se avete passato la quarantina e non volete sembrare la moglie un po’ eccentrica di qualche rapper in pensione. Da preferire in lavaggi chiari e scoloriti, magari con dei piccoli strappi qua e là, sono adatti ad occasioni decisamente informali.

Be first to comment